HomeBlogLuxuryUna giornata al FuoriSalone 2017 (parte 1°)

Una giornata al FuoriSalone 2017 (parte 1°)

Anche quest’anno agli inizi di aprile si è svolto il Salone del Mobile di Milano e la città ha vissuto uno dei suoi momenti più intensi e emozionanti.

Parallelamente alla manifestazione fieristica, avvenuta all’interno della Fiera di Rho Pero, si sono svolti eventi e esposizioni in giro per Milano in quello che da un po’ di anni è chiamato il FuoriSalone.

Milano è stata divisa in tre distretti principali, Brera Design District, Tortona Design Week e Ventura Lambrate&Ventura Centrale, in altre zone strategiche quali l’Università degli Studi, la Triennale e Sant’Ambrogio e in alcuni progetti dedicati al design quali Superstudio.

Decido di cominciare la mia giornata visitando il distretto di Brera.

Percorrendo le vie principali mi imbatto in una interessante manifestazione all’interno del Liceo Classico Parini denominata “intersezioni” dove all’interno dei cortili e della ex palestra è stato allestito uno spazio interamente dedicato a installazioni, arredi per esterni e nuovi materiali, alcuni dei quali derivati da un diverso utilizzo delle reti da pesca. Ho trovato molto interessante questo connubio tra i designer e le nuove generazioni che ha dato l’opportunità ai giovani studenti di essere coinvolti personalmente nell’organizzazione.

Proseguendo per via Brera decido di entrare nella Pinacoteca dove all’ingresso è stata allestista dal Gruppo Pozzi, “Timeline”, una linea del tempo attraverso il Retail Design, attraversandola si entra nel cortile principale dove sono state realizzate alcune opere di designer e architetti quali Giulio Cappellini, David Chipperfield, Daniel Libeskind, Patricia Urquiola, Stefano Boeri, Marco Piva e lo studio Zaha Hadid nel contesto del tema “White in The City”, che prosegue anche a Palazzo Cusani, dove una serie di installazioni ripercorre il rapporto tra designer e aziende, come lo studio Rotella che ha ricreato per l’occasione alcuni oggetti impreziositi con micro tessere di mosaico.

Timeline interno cortile Pinacoteca di Brera

Sempre lungo via Brera mi colpisce una realizzazione gigante della poltrona dalle fattezze femminili UP5, icona del design mondiale, di Gaetano Pesce interamente ricoperta di indumenti femminili, in precedenza indossati da donne provenienti da tutto il mondo, come simbolo di denuncia della condizione femminile in molti paesi.

canestro in micromosaico UP5 di Gaetano Pesce

Proseguo verso Piazza della Scala incontrando diverse installazioni e realizzazioni all’interno di spazi e negozi scintillanti allestiti per l’occasione.

E’ sempre affascinante girare per la città ma mai come in questa settimana possiamo veramente incontrare persone provenienti da ogni angolo della Terra e sentire parlare ogni lingua, Milano è veramente la capitale mondiale del Design.
Avevo deciso di passare a vedere la mostra dello studio Nendo, dove erano esposti nuovi vasi, oggetti e tessuti, ma, considerata la lunghissima fila di persone che si snoda per Piazza Castello e le ore di attesa, rinuncio con rammarico e mi reco a concludere la mia lunghissima giornata con un evento al 31° piano del Grattacielo Pirelli, storico edificio progettato da Gio Ponti, dove si parlerà di internazionalizzazione delle imprese e formazione con Regione Lombardia e Enaip, ospite di Tre P&Tre più e dell’architetto Alessia Galimberti.

la fila in Piazza Castello per l’evento dello studio Nendo

E’ l’occasione per regalarmi anche una bellissima visione dall’alto della città e un magnifico tramonto.

 

Se lo hai trovato interessante... condividi, grazie!

Patrizia Ghinassi

Attività: titolare di BGF ITALIA - Solution for Interiors and retail Interessi: Architettura, design, nuovi materiali, luxury, fotografia, arte, musica, viaggi, moto Il mio percorso professionale inizia nel 1990 cominciando a disegnare arredamenti di interni e non mi sono ancora fermata, la mia voglia di ricercare sempre migliori servizi e cose nuove da proporre ai miei clienti mi ha portato a creare nel 2010 la ditta BGF che nel 2016 è diventata BGF ITALIA, racchiudendo al suo interno i settori di servizi e forniture per il retail e quello di interiors design. Hobby: tarsie lignee, viaggi in moto e all’estero Sede: Garbagnate Milanese (Mi) Luogo di attività: Tutto il territorio nazionale, Europa, America

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Leggete anche...

MARNI FW 2017-18: work in progress

Una regia rivoluzionata completamente, ma lo stile sarà rimasto lo stesso? Al ...