HomeBlogInsieme si cresce: La scelta motivata dei partners per la propria impresa (parte 1°)

Insieme si cresce: La scelta motivata dei partners per la propria impresa (parte 1°)

Nel corso di questi articoli  vi spiegherò quanto sia importante scegliere i partners giusti, collaborativi e fidelizzati in modo da ottenere prodotti sempre più performanti e ampliare la gamma dell’offerta in un’ottica di orientamento al cliente.

Aspetti di distinzione tra fornitore e partner

Innanzitutto dobbiamo fare una distinguo tra semplice fornitore e partner.
Sia che siate agli inizi della vostra attività o che siate già un impresa avviata, vi troverete o vi siete già trovati nella necessità di dover ricorrere a fornitori esterni a quello che è la vostra impresa.
Per quanto possiamo pensare di fare tutto da soli, purtroppo abbiamo sempre bisogno di altri per la nostra attività.
In questo caso ci dobbiamo avvalere di altri imprenditori, che ci considereranno come clienti e ci accontenteranno per quello che gli chiediamo.
Nella maggior parte dei casi per i fornitori, di beni o servizi, noi non siamo gli unici clienti che si rivolgono a loro e di conseguenza saremo soggetti ai loro tempi e ai loro impegni.
Saremo valutati, da loro, anche sotto il profilo economico e quindi dobbiamo essere in grado di far fronte ai pagamenti, nei loro confronti, nei giusti tempi e modi.
Questo è un aspetto molto importante, ricordatelo bene.
Tenete presente però che i fornitori possono essere anche occasionali e intraprendere con noi un rapporto che non sarà duraturo nel tempo, mi viene in mente il classico esempio di quando acquistiamo un’auto, noi siamo i clienti e il concessionario è il fornitore, ma per la prossima auto magari cambieremo marchio o concessionario.

Tra il fornitore e noi viene intrapresa una relazione che si conclude quando tutti e due i soggetti hanno ottenuto lo scopo per cui sono stati messi in relazione.
Questa è la differenza sostanziale tra semplice fornitore e partner.

Chi è un partner

Il partner è colui che condivide con noi.
Attenzione, non è socio della nostra impresa (a meno che non lo si decida, ma questo è un altro tipo di partner), è sempre e resta un imprenditore a se stante ma ha una caratteristica diversa da un semplice fornitore che è quella di condividere con noi un obiettivo comune.
Vi ricordate quello che ho detto prima sul fornitore semplice ?
La relazione si conclude quando si è concluso lo scopo.
Con il partner scelto questo non accade, lo scopo è uno scopo comune e la relazione continua nel tempo.

Se lo hai trovato interessante... condividi, grazie!

Patrizia Ghinassi

Attività: titolare di BGF ITALIA - Solution for Interiors and retail Interessi: Architettura, design, nuovi materiali, luxury, fotografia, arte, musica, viaggi, moto Il mio percorso professionale inizia nel 1990 cominciando a disegnare arredamenti di interni e non mi sono ancora fermata, la mia voglia di ricercare sempre migliori servizi e cose nuove da proporre ai miei clienti mi ha portato a creare nel 2010 la ditta BGF che nel 2016 è diventata BGF ITALIA, racchiudendo al suo interno i settori di servizi e forniture per il retail e quello di interiors design. Hobby: tarsie lignee, viaggi in moto e all’estero Sede: Garbagnate Milanese (Mi) Luogo di attività: Tutto il territorio nazionale, Europa, America

1 Commento

  1. Giovanna Pia Danieli

    Condivido in pieno

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Leggete anche...

Insieme si cresce: La scelta motivata dei partner per la propria impresa (parte 3°)

I vantaggi di un partner Abbiamo visto le caratteristiche che deve avere ...